Navigare Facile

Storia di Gambettola

La Storia di Gambettola

Molto antiche sono le origini di Gambettola delle quali siamo a conoscenza anche grazie ai ritrovamenti venuti fuori dagli scavi eseguiti nelle zone vicine; con ogni probabilità il luogo era conosciuto dai Romani e si ritiene che il corso del Rubicone avesse a che fare con quello dell'attuale torrente Rigoncello.

Nel complesso le notizie relative alla storia di Gambettola presentano, a tratti, dei "vuoti" per il semplice motivo che non si hanno grandi notizie in merito.

Così, con un salto non da poco, giungiamo nel quindicesimo secolo ossia nell'epoca in cui Gambettola divenne possesso dei Malatesta di Rimini.

Gambettola passò dal Conte Galeotto Malatesta al cugino Sigismondo e infine a Gottifredo di Rodolengo di Iseo; allora Gambettola e Villa del Bosco, ceduta allo stesso Gottifredo da un legato del Papa, costituirono una sola entità amministrativa.

Sul finire del Quattrocento tutto fu di proprietà della Santa Sede.

Nell'Ottocento il territorio venne frazionato tra Gatteo e Longiano, e solo durante la restaurazione Gambettola divenne un Comune. Passò al Regno di Italia nel 1861.

Gambettola subì il corso e gli esiti delle guerre: i bombardamenti che colpirono la zona non fecero che portarla in rovina e solo dopo anni di lavori di ricostruzioni si ebbero i primi miglioramenti e il conseguente sviluppo economico.

A ciò si deve il boom demografico registrato nella seconda metà del Novecento.